Tra le principali novità del decreto legge sulle semplificazioni e il sostegno per cittadini, c’è l’abolizione del Sistri, il Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti.
Verrà sostituito da un sistema informatico che sarà creato e gestito direttamente dal Ministero dell’Ambiente.
In attesa dell’elaborazione di un nuovo sistema, resta la tracciabilità dei rifiuti con il sistema cartaceo, infatti rimangono invariati gli obblighi di tracciabilità documentale relativi a formulari, registri di carico/scarico e MUD attualmente in vigore e ovviamente le relative sanzioni.

Pin It on Pinterest