Liam è una linea di robot di Apple, anzi due. Sono operative in California e in Olanda e sono in grado di smontare più di 1,2 milioni di telefoni l’anno.

I due sistemi permettono di smontare fino a 2,4 milioni di telefoni l’anno, una piccola parte rispetto a 211 milioni di iPhone venduti nel 2016 ma i numeri non sono male considerando che si tratta di una tecnologia di riciclo ancora sperimentale.
Liam smonta gli iPhone e ne separa i vari componenti permettendo di recuperare risorse non rinnovabili come alluminio, oro e cobalto. Apple spiega che ogni 10.000 iPhone disassemblati da Liam è potenzialmente possibile recuperare 190 kg di alluminio, 80 kg di rame, 0.13 kg di oro, 0.04 kg di metalli gruppi del platino, 0.70 kg di argento, 5.5 kg di stagno e 2.4 kg di elementi terrestri rari.

Leggi il post su Macitynet

Leggi il rapporto dedicato all’ambiente di Apple (in inglese)

G-T6Q5M92WEF