È l’Italia è il principale consumatore di vetro a livello europeo.
 

Gli italiani amano il vetro. Secondo quanto riportato da Assovetro, l’associazione nazionale degli industriali del vetro, nel 2017 la produzione delle bottiglie di vetro è aumentata dell’1,8%. La nostra nazione consuma più vetro rispetto a Germania, Francia, Inghilterra, Spagna e rispetto alla media di tutti i paesi della UE. In crescita anche la produzione di vasi, dei flaconi e dei casalinghi.
 
L’industria del vetro può contare su una forza lavoro di 20 mila addetti e produce l’1 per mille del Pil. Negli ultimi dieci anni l’industria vetraria ha diminuito il suo impatto sull’ambiente riducendo del 20% le emissioni di ossidi di azoto, del 9% quelle dello zolfo e del 50% le emissioni delle polveri. Anche il tasso di riciclo segna valori molti positivi: il 71,4% del vetro viene riciclato e riutilizzato.
 
Sulla base di una ricerca commissionata da Assovetro e svolta dal Censis, per 28 milioni di italiani il vetro è insostituibile. Il 65% degli intervistati è fortemente convinto che sia il materiale più sicuro per cibo e bevande e in molti (81%) lo trovano ecologico.

 
Approfondisci la notizia su Alternativa Sostenibile

G-T6Q5M92WEF