“Ci auguriamo davvero che questa iniziativa possa essere replicata in futuro per capitalizzare e implementare tutto il lavoro fatto sino ad oggi”

Così Danilo Bonato sulla conclusione del progetto EWIT di cooperazione tra Europa e Africa.

  • Otto città coinvolte, Firenze (Italia), Anversa (Belgio), Oporto (Portogallo), Vienna (Austria), Choma (Zambia), Abidjan (Costa d’Avorio), Johannesburg (Sud Africa) e Kisii (Kenia)
  • 1,6 milioni di euro di valore
  • 24 partner internazionali del mondo della ricerca accademica, delle istituzioni locali e dell’industria
  • grande impegno del Consorzio Remedia

“Dopo 2 anni di intenso lavoro annunciamo la conclusione di EWIT, il progetto di cooperazione tra Europa e Africa, che abbiamo coordinato da febbraio 2015 a oggi. Un’iniziativa ambiziosa, del valore di oltre 1,6 milioni di euro, che ha visto la partecipazione di 24 partner internazionali del mondo della ricerca accademica, delle istituzioni locali e dell’industria, e un grande impegno da parte del nostro Consorzio in tutte le sue fasi. Siamo partiti nel 2015, mettendo a frutto la nostra esperienza, già allora decennale. Abbiamo iniziato questo percorso con la condivisione delle best practice sulla gestione dei RAEE. Abbiamo portato avanti un lavoro di mappatura, raccolta e analisi di dati, case history, processi e strumenti fino alla realizzazione di un portale informativo a supporto dell’implementazione di un toolkit illustrativo del sistema di gestione di questa speciale tipologia di rifiuti, contenente linee guida e obiettivi a medio termine per incrementare le opportunità di riciclo e i benefici economici legati al riciclo dei RAEE.”

Leggi il post sul sito Remedia

Visita il sito web del progetto EWIT

G-T6Q5M92WEF