Leggere di start up, innovazione, green & circular economy e pensare a Silicon Valley è un’associazione immediata come per hamburger e cheddar cheese. Invece è più indicato pensare a Treviso, come per risotto e radicchio rosso, perché HBI è una start up di Treviso.

HBI ha messo a punto una tecnologia innovativa che, in sole 5 ore, trasforma gli scarti dell’industria agroalimentare (quali ad esempio, la vinaccia, gli scarti dell’agricoltura così come quelli della gestione del verde) in un bio-materiale, chiamato Greenpeat, utilizzabile sia come combustibile solido pulito ad alto rendimento, sia come condizionatore dei terreni (in sostituzione della torba fossile), sia come materiale filtrante o carbone attivo rinnovabile. “Quello che la natura fa in migliaia di anni, noi riusciamo a farlo in poche ore”, continua Basso.“

Leggi la notizia sul sito Treviso Today